Gismondi1754 investor relations company cover

UN PATRIMONIO ITALIANO

“Fatto a Mano in Italia, pensato per il Mondo”, questo il motto e la regola base che contraddistingue qualunque gioiello di GISMONDI 1754.

Per rispettare una tradizione antica della sua famiglia, sette generazioni di persone che hanno dedicato al bello ed alla cura del dettaglio tutta la loro passione, Massimo Gismondi, ripercorre e riscopre continuamente l’antica sapienza dei maestri orafi di Valenza Po.

Per realizzare il suo sogno, che richiede per essere avverato la ricerca attenta ed incessante dell’eccellenza, gli artigiani valenzani hanno dovuto rivolgersi ai nonni o ai padri per riscoprire tecniche che consentono di incastonare diamanti, zaffiri, smeraldi e rubini ed altre pietre con un filo d’oro così sottile da essere quasi invisibile; tecniche antiche quasi abbandonate perché troppo onerose in termini di ore lavoro sono costantemente riscoperte e reintrodotte in un gioiello GISMONDI 1754, valorizzando - in questo modo - le capacità dei maestri artigiani, e conservando ai posteri ed ai clienti un patrimonio italiano che stava scomparendo.


Gismondi1754 investor relations company history

UNA GRANDE STORIA

La storia di Gismondi risale a sette generazioni fa, quando nel 1754 nasceva a Genova Giovan Battista Gismondi, avviato già a 9 anni all’arte del “lavorar l’argento”, appena patentato, inizia il suo percorso che lo porterà in breve a divenire fornitore della famiglia Doria e del papa Pio VI.

Di generazione in generazione l’arte e le cura del cliente sono passate di mano in mano, fino ad arrivare a Massimo Gismondi, il primo, che decide di dedicare lo sguardo solamente alla gioielleria. Incoraggiato da un successo sempre crescente, lascia la bottega di famiglia e progressivamente apre i negozi di Portofino e St. Moritz, che mettono GISMONDI 1754 a contatto diretto con la clientela internazionale. Seguono poi l’apertura dei concessionari e di alcuni corner in Neiman Marcus negli USA, un concessionario a Napoli ed uno a San Pietroburgo oltre ad un negozio a Milano all’interno dell’hotel Baglioni Carlton in via Senato ed uno in franchising nella famosa Pariska di Praga.

I gioielli Gismondi 1754 sono stati scelti ed indossati da famose star dello show business, da Jane fonda, ad Angela Bassett, a Reese Witherspoon, Gwineth Paltrow, Cardi B, per citarne solo alcune. GISMONDI 1754, ha partecipato nel 2019 alla fiera internazionale del gioiello di Las Vegas, dove le è stato assegnato il premio del pubblico per una sua collana della collezione Essenza.

CREATIVITÀ ED ECCELLENZA ARTIGIANALE

Valenza Po, un distretto manifatturiero della gioielleria, unico al mondo in cui una grande capacità tecnica, la ricerca della perfezione lasciano spazio alla sensibilità ed alla creatività di chi conosce a fondo il proprio lavoro ed ama esprimere se stesso nelle cose che fa; Massimo Gismondi cerca e chiede questo livello di coinvolgimento ai suoi artigiani.

L’amore per “l’imperfezione” è appannaggio solamente di artigiani che consci della propria capacità tecnica sanno raggiungere “il Bello”, lasciando traccia nascosta della loro maestria in piccole imperfezioni visibili solo alla lente di ingrandimento… questo si trova sempre nei gioielli di GISMONDI 1754.

Per realizzare un gioiello GISMONDI 1754 gli artigiani devono dimostrare la capacità di essere sensibili e creativi, elemento imprescindibile per entrare in sintonia con la ricerca stilistica di Massimo Gismondi, pietre che apparentemente fluttuano nell’aria, simmetrie asimmetriche, posizioni e incastonature delle pietre inattese, questi sono gli elementi della sua ricerca.

Gismondi1754 investor relations company quality
Gismondi1754 investor relations company territory

UN TERRITORIO, INFINITA ISPIRAZIONE

…”in un mio gioiello le pietre non devono dare l’idea di essere simmetricamente disposte, perché - dice Massimo Gismondi- : quali sono le cose che non ti stanchi mai di guardare? Il fuoco del caminetto ed il mare, perché non stanno mai fermi ed hanno forme inattese sempre nuove… così devono essere i miei gioielli!”.

Essere Liguri ed essere cresciuti nei colori nelle forme della Riviera Ligure, influenza tutta l’opera di Massimo Gismondi, in suo amore per i colori della vegetazione e del mare ligure, l’incombenza delle montagne a picco sul mare… tutto questo è la sorgente di ispirazione dei prodotti di GISMONDI 1754, filtrato da storie familiari di viaggi in oriente, piccole memorie di gesti d’amore… questa l’ispirazione.

UNA SOLIDA FAMIGLIA

Non solo Massimo e Stefania Gismondi (CEO e responsabile del marketing e della comunicazione di GISMONDI 1754), ma tutti i dipendenti sono una grande famiglia che ispira il suo modo di lavorare al rispetto dei sogni di ciascuno, all’attenzione all’altro, collega o cliente che sia, alla passione per il proprio lavoro, questo è il concetto di famiglia per Gismondi 1754.

Gismondi1754 investor relations company family